Logosmall

facebook
© 2018 Vulcano di Parole Edizioni

Prima edizione del Premio Internazionale

 

“Tenerife: l’Isola che c'è”


 dedicato a racconti d’amore inediti. 

 

 

 

PremioLetterario

1°Premio: Al primo premio assoluto (assegnato tra i due finalisti della Sez.A e della Sez. B): 

Pubblicazione e distribuzione diretta dell’Opera su cartaceo. Essendo il racconto vincitore oggetto di copyright, di ampliamento e trasformazione in romanzo con la collaborazione di un editor di VdP, non sarà ovviamente pubblicato né nella raccolta "Quando l'Amore è un'isola" né in altre forme o attraverso altri canali che non siano la stampa del volume.

  

2°Premio: Pubblicazione dell’Opera con particolare risalto nella raccolta “Quando l’amore è un’isola”, sulla piattaforma Amazon, sul mensile “Vivi Tenerife” e sul sito della Casa Editrice “Vulcano di parole”. 

 

3° Premio: pubblicazione sulla piattaforma Amanzon, in risalto nella raccolta di racconti  “Quando l’amore è un’isola”, sul mensile “Vivi Tenerife” e sul sito della Casa Editrice “Vulcano di parole”. 

 

Alla Menzione Speciale (racconto ambientato a Tenerife) e a tutte le Opere ritenute idonee ad insindacabile giudizio della Giuria, la pubblicazione nella raccolta di racconti “Quando l’amore è un’isola” sulla piattaforma Amazon. 

 

A Tutti gli Autori verrà spedito un attestato di partecipazione recante il titolo della loro Opera.

Cari Autori, cari Lettori,

è con questa iniziativa che la Casa Editrice “Vulcano di parole”, nata sulle rive dell’Atlantico sotto lo sguardo del Teide il 1° Settembre scorso, intende esprimere la sua gratitudine alla meravigliosa terra che la ospita: l’isola di Tenerife, la più grande e popolata tra le Isole Canarie. 

La nostra prima “collana” - in via di edizione - sarà dedicata all’indagine e all’espressione del sentimento d’amore. È per questo che, per il debutto del Premio che ci auguriamo diventi un appuntamento annuale, abbiamo deciso quest’anno di proporre ai concorrenti, in omaggio a Tenerife, il tema: “Quando l’amore è un’isola”.

Come potrete da subito intuire si tratta di un tema di ampia interpretazione perché l’amore è un sentimento multiforme e complesso e l’isola non è solo una terra circondata dal mare, ma anche una metafora che può esprimere molte condizioni e stati d’animo. Ci permettiamo quindi di ricordarvi, mentre pensate al vostro racconto, di non perdere mai di vista l’importanza del Primo Premio in palio, perché non si tratterà di un premio in denaro, ma di un premio che vale molto denaro, come potrete desumere da voi leggendo il Regolamento.

Poiché la prima collana di romanzi di “Vulcano di parole” sarà dedicata all’amore romantico e sentimentale, sarà cura del Comitato di Lettura e della Giuria aggiudicare il Premio ad una storia d’amore compiuta che contenga gli elementi (trama,  personaggi e ambientazione) funzionali alla possibilità di venir ampliata in un romanzo o, a scelta del vincitore, in un racconto lungo che possa poi diventare una sceneggiatura per lungometraggio. 
Questa è l’unica limitazione alla vostra fantasia, perché “Vulcano di parole” cerca “storie”, non solo momenti, anche se espressi con efficacia, bravura e poesia. 
Tale limite ci viene imposto dalla natura stessa del Premio, il cui vincitore assoluto incomincerà con noi e gratuitamente, per la durata di 6 (sei) mesi, un percorso creativo e formativo straordinario, affiancato a nostre spese da un Editor - o da uno Sceneggiatore - che lo guiderà, a partire dal racconto, alla nascita del suo primo romanzo o della sua prima sceneggiatura. 
Crediamo, in tutta franchezza, che non esista una migliore opportunità per chi ami veramente scrivere e ambisca ad una crescita personale, oltre che a una pubblicazione. 
Vi ricordiamo che una Menzione Speciale verrà assegnata al miglior racconto d’amore ambientato a Tenerife, anche se non compreso tra i due racconti finalisti.

Vi aspettiamo sulla pagina Facebook di “Vulcano di parole”, dove vi risponderemo se avrete bisogno di qualsiasi chiarimento e dove parleremo diffusamente del Concorsi con i lettori e i partecipanti al Concorso.

Buon lavoro e un saluto cordiale a tutti!

                                                                                                     

l’Editore   Cinzia Panzettini

Create a website